giovedì 9 aprile 2009

Incubi



Forse gattasusanna ha ragione. Forse ne siamo troppo ossessionati. E guardare lo spettacolo di Fiorello su Sky non aiuta di certo.
Stanotte ho avuto il peggiore incubo della mia vita.
Ho sognato che berlusconi mi invitava nella sua villa e diventavamo amici. No, non avevo mangiato la peperonata. Non avevo neanche bevuto. Pero' e' successo comunque.
Ed entravo nel villone fra due body guard e trovavo lui al centro di una sala con un plastico di un centro commerciale al centro. E lui che che con i suoi 64 denti da squalo sorrideva venendomi incontro ed allargando le braccia dicendo "Carissimo..." Io mi sono sottratto istintivamente all'abbraccio e lui "Ma no, ma no.. ascoltami.." e cominciava ad illustrami come aveva disposto il centro commerciale: "Qui la lavanderia, qui il panificio, qui la macelleria.." e poi indicando un'altra zona coperta da un velo diceva: "E qui la parte politica. Ci saranno partiti, sindacati, associazioni.. ma tu devi dirmi quali e soprattutto da che parte vuoi stare. Vuoi stare nel commercio? Nel sindacato? Scegli quello che vuoi e poi faremo la disposizione insieme della parte politica." Io lo guardavo e cominciavo a pensare a cosa dire. Ed ecco che scatta un allarme ed i bodyguard scattano verso una porta dove trovano una ragazza adolescente con in mano un cono gelato mezzo sciolto. "Eccone un'altra." Diceva uno dei bodyguard. "Non sanno stare al loro posto e scappano" A quel punto decido di andare via ma all'uscita dal villone ci sono schierati due plotoni di fotografi con corona in testa con un teleobbiettivo come un bazooka. La scena sparisce e mi ritrovo a leggere il Corriere online "I blogger convocati ad Arcore. Si arrendono anche gli irriducibili?" con una mia foto mentre mi copro il volto con una mano per ripararmi dall'obbiettivo.
Ed a quel punto mi sono svegliato in un bagno di sudore freddo.
Mi sa che e' meglio che cominci a cenare con i peperoni, forse farei sogni migliori.


7 commenti:

Artemide Diana ha detto...

Oddio, tu e mio marito avete i sogni megalomani. Come San Francesco d'Assisi.

Bacio.

Anonimo ha detto...

...ahahah...altro che incubo, questa è una visione assai realistica, oddio non dico per te, credo che preferiresti farti giustiziare piuttosto che stringere la mano ad un pescecane, rischieresti di essere morso, ma per la visione del plastico e di tutto quanto il resto del "sogno-mostruoso". Ormai siamo pressochè circondati da centri commerciali, ipermercati, supermercati, discont, harddiscount...ce ne per tutti, dai più esigenti in fatto di marchi, ai meno abbienti, nessuna fascia di mercato è rimasta trascurata...consolati, non entrerai mai nel mega villone con tenuta! pfiu, pericolo scampato...ed in quanto ad essere l'ultimo bloggher irriducibile incrocia le dita e spera che non sia così!
occhidimiele

Susanna ha detto...

Devi mangiare più leggero, la sera.
O non sniffare, prima di andare a letto.
Un lattino caldo col miele, che fa tanto bene...
gatta susanna

Angelo del fango ha detto...

@ gatta susanna
come dicevo in chiusura di post, mi sa invece che comincero' a mangiare pesante.. chissa' che non migliori i miei sogni.. in quanto allo sniffare, mi puo' capitare di sniffare solo l'odore di un'orata alla griglia o di una donna.. il massimo dello sniffare proibito potrebbe essere solo del cioccolato fondente. Il lattuccio lo lascio alle gatte dispettose, di cui sono ghiottissime :-)

Angelo del fango ha detto...

@ Jaqueline
e cosa fa il consorte di notte, parla agli uccellini? ;-)

Angelo del fango ha detto...

@ occhidimiele
da un sogno cosi' uno psicologo ci camperebbe per anni.. :-)

Artemide Diana ha detto...

E. mi spiego: Francesco d'Assisi prima di essere un santo e un poverello (o viceversa) faceva sogni da megalomane. Così mio marito che una notte sì e l'altra pure sogna di parlare con D'Alema, Veltroni, Obama, Putin, Borges, Eco, etc.

;))))