martedì 10 febbraio 2009

Il portafogli ed il cuore

A confermare quali sono i veri motivi che hanno mosso il nostro "diversamente democratico" presidente del consiglio sul caso Eluana, ieri sera neanche la morte ha fermato il business, lo show business.

Non si é rinunciato agli spot milionari del grandefardello per omaggiare la memoria di una donna per la quale fino a pochi minuti prima si esibiva in appassionati discorsi strappacuore.

Ma evidentemente il portafogli conta di piu' dei sentimenti, per silvio.

Comunque bisogna dire che conosce bene gli italiani.
I dati auditel confermano, ilgrandefardello ha stravinto la serata.

E' ormai ovvio che la maggioranza degli italiani si merita questo governo.



.

10 commenti:

Chiara di Notte - Klára ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Chiara di Notte - Klára ha detto...

Un governo con il quale l'Italia non uscira' mai piu' dalla crisi.
Il momento in cui le parti s'invertiranno ed ai semafori di Bucarest i lavavetri saranno italiani, non e' molto lontano.

soul ha detto...

L'obiettivo di questo uomo infame va molto oltre la morte di Eluana. Pur di avere il potere senza lacci e vincoli sarebbe disposto a passare sul cadavere...di quella che gli fa i p.....i migliori...cosa che per lui sarebbe un'autentica, immensa perdita...

memoriedalsottosuolo ha detto...

Mi dispiace ma io sinceramente non capisco questo sdegno.Insomma dai capisco l'importanza giuridica e cultura dell'accaduto ma ogni giorno succedono cose terribili nel mondo e nessuno dice di spegnere quella maledetta tv.Il GF non si dovrebbe trasmettere a prescindre, almeno secondo me.Per non parlare dell'ipocrisia di Mentana.Solo ora si è accorto di lavorare per un Governo di fascistoni? Comunque il clima qua sta diventando invivibile....Meggy

Angelo del fango ha detto...

@ memoriedalsottosuolo
guarda che il post non ce l'ha col grandefardello. Ma con chi chiagne e fotte. Con chi piange in pubblico e poi non rinuncia all'audience per i suoi canali.

Anonimo ha detto...

...è da 'na settimana che ce danno da magnà 'ste cose...forse era pe' nun facce da vede' che er piatto è voto, anze sai che d'è, piagne! già, er piatto piagne...forse 'sti ggiorni se parlerà 'n'antra vorta de quarche scandaluccio, ce daranno da magnà artra ciofeca...così, tanto pe nun fa' vedè che er piatto piagne...è voto...nun se magna perchè pe' magnà ce vonno li sordi...li 27 so' lontani!
'sta gente nun se vergogna manco 'n faccia alla morte artrui, er dolore dell'artri l'arricchisce...e a noi ce rincojonisce!

mejio coatto o morto de fame?

memoriedalsottosuolo ha detto...

si, scusa forse non l'ho precisato. Volevo dire che ci sono tante situazioni in Italia e altrove per cui Berlusca & Co. piangono in pubblico ma non rinunciano al loro amato audience come dici tu.....

SandalialSole ha detto...

Francamente, se da un lato capisco le dimissioni di Mentana (ma chissà perchè si parla di un "congruo" contratto con sky già bell'e pronto?), dall'altro penso che si sia parlato troppo e male della vicenda Englaro. Quindi, un tolksciò in meno, tanto di guadagnato. Tuuatvia, e arrivo al punto, forse, e sottolineo il forse, sarebbe stato opportuno un abbassamento dei toni generali delle programmazioni, semplicemente come forma di rispetto per una persona che, sicuramente in modo indipendente dalla SUA volontà, negli ultimi mesi è diventata protagonista e simbolo di un dibattito importante, sulla vita, sulla morte, sul diritto alle cure.
Che poi l'italiano medio si meriti il grandefardello,credo che la famosa illuminante lettura dei "più letti" del Corriere della sera non facce che darne quotidiana conferma.

SandalialSole ha detto...

(non faccia.. non non facce)

Susanna ha detto...

Quoto Meggy. Secondo me, su Eluana sarebbe dovuto scendere un rispettoso silenzio, non gli accampamenti urlanti che sono stati ripresi dalle televisioni davanti a quella clinica incongruamente chiamata "La Quiete".

Secondo me, le dirette non le doveva fare nessuno, non solo Canale 5.

Mentana strilla perché a lui hanno tolto la possibilità di fare una mega-esibizione, non certo perché gli è parso insensibile mandare "Il Grande Bordello".


E Canale 5 non ha certo mandato la trasmissione per sensibilità: l'ha mandata:
a) perché i soldi son soldi (sono d'accordo con il nostro master) e
b) forse perché Mentana, che non è fazioso come Fede, avrebbe potuto magari anche dar voce a qualcuno che non era schiavo della Chiesa...

Comunque, su una cosa penso concorderemo tutti:
fanno tutti schifo.

gatta susanna