martedì 17 febbraio 2009

Staccate il sondino al Pd

Non si può essere "ma anche" per sempre. La gente non capisce perchè dovrebbe votare per un partito in cui c'e' tutto ed il contrario di tutto.

L'ultimo esempio eclatante che racchiude in se gli errori fondamentali del Pd, è la posizione, anzi le multiposizioni, del Pd sul testamento biologico. Veltroni annuncia che il Pd e' a favore del testamento biologico, in commissione sanita' al Senato c'e' l'autorevole chirurgo Ignazio Marino che lo difende a spada tratta conquistando adepti e simpatie. Ma ecco che improvvisamente viene sostituito dalla "ex" (?) teodem Dorina Bianchi che si affretta a dire che condivide la legge col falso testamento del centrodestra e che comunque ognuno puo' votare secondo coscienza.

Un voltafaccia mastelliano che ha dell'incredibile con Veltroni che perde ancora luna volta la faccia di fronte al paese.

Ed a questo punto nel Pd spuntano mille posizioni: totalmente contrari, a favore, a favore con riserva sui modi, contrari consapevoli, contrari con un occhio al vaticano come rutelli, etc. etc.

Una vera Babele, un teatrino squallido e sconfortante. Come si fa a prendere sul serio un partito cosi'? Come si fa a votarlo?

Non solo Veltroni, tutto il Pd e' arrivato al capolinea. Questo infinito muoversi con i piedi in due scarpe, questo avere sempre un occhio alla chiesa e l'altro al laicismo non paga. Veltroni non ha avuto il coraggio di scegliere una linea univoca su nulla.

Purtroppo ci rimettiamo tutti, l'opposizione in parlamento svanisce quasi del tutto ed il diversamente onesto ha la strada spianata per molti anni.

Ed il Pd? Staccate il sondino, spegnete le macchine.


.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

...probabilmente se mussolini non avesse avuto ambizioni da imperatore, ancora deterrebbe lo scettro del potere; se comunque si fosse estinto di morte naturale, avrebbe sicuramente abdicato, prima dell'inevitabile, per il suo degno successore. Direi che questo la dice lunga su quello che penso ora degli italiani...

dopo la dipartita di oggi del PD, mi sento di porre una bella pietra tombale con tanto di epitaffio: "Qui giace la bella Speranza tanto patì in vita che alla fine perì."...ecco, ora non ci resta, davvero, che evocare l'aldilà per il governo fantasma! Amen...

o. di miele

Angelo del fango ha detto...

Il Pd non può proseguire così. Deve tornare ai valori della sx ed abbandonare i papalini. Se però vedo che chi si muove verso sx è baffino d'alema, chi casca ogni speranza.

memoriedalsottosuolo ha detto...

Concordo in pieno con il tuo post. Poi dicono che sono un partito riformatore. ma riformatore de chè? Io direi di fare una bella riformata di testa alla Binetti & Co.....Ciao

soul ha detto...

Il successore è Bersani...sostenuto da baffetto. Come dire un danno sostenuto da una tragedia. Amen

Rigitans' ha detto...

ma tanto berlusconi farebbe una legge per mantenerlo in vita, perchè senza pd anche il pdl vacilla...

per il pd la salvezza è regalare rutelli, binetti e teodem-cattoconservatori all udc, far vincere bersani, creare un partito socialdemocratico e uno democratico che lavorano assieme ma sono separati. così si renderebbe una coalizione stabile.

soul ha detto...

Ma di cosa vi lamentate? Ora c'è Franceschini, un uomo con 2 palle così! (Fassino dixit...). La sinistra è morta, in tutte le sue forme. Chi sperava nel PD si rassegni. Io sto decisamente con Di Pietro, Grillo, Travaglio & co.