lunedì 16 febbraio 2009

Prestigiatori a mezzo stampa

Ci fanno credere di essere cittadini partecipativi della Repubblica Italiana, di essere informati leggendo i giornali e guardando la Tv.Ed invece siamo solo seduti davanti ad uno spettacolo di magia da fiera paesana, dove il mago ha tante mani che scompaiono al momento giusto portandosi via una carta e facendone apparire un'altra.

Scompare la carta della legge che limita le intercettazioni (Senza questo strumento nessuna delle piu' importanti indagini degli ultimi anni si sarebbe potuta sviluppare) e oplà! Appare quella del delitto di Garlasco ("La bici e' stata lavata col Cillit Bang! Funziona davvero!").

Altro giro di mani e sparisce la carta della legge che permette di chiudere un sito od un blog senza indagini e senza processo, basta che la polizia postale ritenga che un determinato blog offenda la legge e scatta l'oscuramento. Giro vorticoso di mani rullo di tamburi ed oplà! Ecco che appare dal nulla la carta dei rumeni cattivi che violentano le nostre donne. ("Che possiamo picchiare e violentare solo noi, come si permettono?")

C'e' sempre quella carta molto scomoda per il prestigiatore, quella del lodo alfano, quella che rende 4 cittadini piu' uguali degli altri di fronte alla legge in barba alla Costituzione, ma basta poco, una piroetta veloce con i polsi ed oplà! Come d'incanto al posto della carta infamante compare il Jolly: l'Inter vince il derby ("Con un colpo di mano, così e' più godurioso.")


.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Tutti vittime dell'Agenda setting
o semplicemente abitanti del "Der Stinkstiefel":-))

Dagli studi della "spirale del silenzio,
pare che quando una "voce" viene
progressivamente legittimata dai media,
diviene praticamente impossibile contrastarla.

Senise ha detto...

Stracciamo l'agenda setting dei media e sostituiamola col blogroll! Accendere il cervello ed usarlo soprattutto.

soul ha detto...

Sai una cosa? Non ce la faccio più...mi sento nelle sabbie mobili. E sempre più penso che fino a che non saremo con le pezze al culo a batter pentole e coperchi in piazza modello argentina di qualche anno fa, non accadrà assolutamente nulla. Forse non solo l'homo italicus, ma l'homo (in-)sapiens (in-) sapeins si mobilita solo davanti a fame e privazione di calcio e tetteculi...

soul ha detto...

Quindi condivido l'unica attività individualistico-privatistico-intimista che mi suscita poesia...e che è pure in tema argentina...;-)
http://www.youtube.com/watch?v=0B4JP6bX7fo

memoriedalsottosuolo ha detto...

Ma che c'è frega!! Abbiamo ancora il calcio e GF....Queste si che sono soddisfazioni! Che ci frega d'informarci...tanto al colpa o è degli stranieri o è dei comunisti....:-((( triste triste triste......Meggy

Anonimo ha detto...

...non mi sento cittadina partecipativa solo perchè guardo la tv e leggo i giornali, tanto più che l'80% dei media lo detiene berlusconi...
I prestigiatori sono maestri nell'arte della manipolazione; sanno come spostare l'attenzione da una mano all'altra, da un fatto ad un'altro: ieri guardavamo ipnotizzati Eluana, dimentichi completamente della presa in giro della social-card; oggi guardiamo loboctizzati garlasco...
fai un pò tu, ma stai attento, puoi sparire da un momento all'altro...basta un giro di mani e oplà...bay
occhi di miele.