domenica 13 settembre 2009

Fini, il pornoduce e gli iceberg.


"Fini l'amico degli ebrei, il compagno Fini, Fini l'amico degli emigrati".
Da quando An e' stato assorbito in forza italia, cioe' da quando i postfascisti sono passati dalle camerate alle camere per la servitu' di Arcore, le dichiarazioni di Fini sono diventate man mano, sempre piu' a sinistra di molti presunti esponenti di sinistra.
Le ragioni di questa tendenza non sono del tutto chiare, anzi resta fitto il mistero sulle vere intenzioni di questo bolognese fulminato sulla via di Predappio e poi improvvisamente rinsavito.
Onestamente devo dire che fra tutti i politici, quello che ha espresso nell'ultimo anno concetti per me piu' che condivisibili, sia Gianfranco Fini.
Eppure io non sono cambiato, sono sempre convinto nei miei principi pragmaticamente di sinistra.
Allora non c'e' altra risposta, per questa comunanza di pensiero, che quello che e' cambiato lui.
Consideriamo i fatti.
Fini fa confluire An in forza italia creando un nuovo soggetto politico che pero' e' solo Forza Italia allargata, in quanto conta solo quel che decide il pornoduce (come lo definisce benissimo Lameduck) e le diversita' di An diventano labili come un ghiacciolo al sole. Quasi tutti i colonnelli di An abbandonano Fini per abbracciare il papipensiero.
Ed ecco che arriva il "compagno" Fini, che si distacca dal Pdl e dalla Lega su temi fondamentali come la giustizia ed i migranti.
Per quale motivo? In vista di una caduta di papi sotto i pornoscandali ormai giunti a livelli insopportabili cerca di accreditarsi come alternativa a papi presso i centristi alla Casini per un nuovo partito di centro? Punta alla successione nel Pdl per una sterzata moralizzatrice? Punta alla Presidenza della Repubblica?
Non e' ancora chiaro.
Di chiaro c'e' un'aria da fine impero, ormai papi si e' messo contro chiunque, dalla chiesa agli Usa, dalla Cee alla stampa italiana e mondiale, ed i cortigiani parlamentari che sono stati eletti solo per concessione del pornoduce e non per meriti propri, sanno che se cade papi, cadono anche loro e non potranno piu' tornare in politica. Tutto starebbe a convincerli che hanno una via d'uscita, magari verso il "grande centro". E qui le sirene dell'Udc hanno cominciato a cantare attirando i possibili naufraghi del Titanic che affonda.

Vedremo per quanto tempo l'ex sollazzatore di crocieristi riuscira' a scansare tutti gli iceberg che ormai affollano il suo mare.
Ed il Pd? Un cubetto di ghiaccio ormai quasi del tutto sciolto.


.


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.



3 commenti:

tere ha detto...

un'analisi critica e precisa...stamattina leggevo il giornale e trovarmi in linea con il pensiero di Fini mi ha creato un pò di confusione....
Tere

Angelo del fango ha detto...

Probabilmente c'è solo del calcolo politico nelle dichiarazioni di Fini. Cio' non toglie che sono molto condivisibili.

Anonimo ha detto...

Barometro della civiltà
Quando le istituzioni da una parte non funzionano, dall'altra fanno orecchie da mercante, il governo ha perso il potere di governare. Basta vedere quanto gliene fanno passare persino ad una donna gravemente ammalata e disabile per capirne di più. Segue link dell'intervista alla signora Giovanna Nigris attualmente in cura per aver contratto una nuova infezione grazie anche all'abbandono degli assistenti sociali. Buon fine settimana agli uomini di buona volontà. Agimurad

http://carniaeombre.splinder.com