martedì 28 aprile 2009

Il laureato


Il laureato: "...poi ho acceso il carbone e quando ha dato in
escandescenza, ho appoggiato la carne sulla griglia."

Io "Il carbone ha dato in escandescenza e poi hai messo su la carne?"

Il laureato: "Si, esatto. Senno' la carne non viene arrostita ma lessata."

Io: "Beh, anche io avrei dato in escandescenza se qualcuno provasse ad accendermi."

Il laureato prima ride e poi domanda: "In che senso scusa?"

Io continuo serio: "Che sistema hai usato per fargli dare in escandescenza? L'hai insultato? L'hai chiamato sporco carbone negro e figlio di? O l'hai picchiato?"

Il laureato ride ancora, senza capire nulla, imbarazzato.

Lo guardo e gli sorrido e mi sorride anche lui, meccanicamente.

Io: "In cosa sei laureato? Economia e commercio? Ecco, non commerciare mai in carbone, mi raccomando."

Mi giro e me ne vado, prima che il laureato diventi incandescente.





4 commenti:

SandalialSole ha detto...

hahahahah. aspetto che mi mandi il suo curriculum, il tuo laureato. non so perchè, ma ho la sensazione che prima o poi capiterà qui da me.
p.s. oh, io non la sapevo quella di Gay Odin a Milano. che tonna che sono.

Angelo del fango ha detto...

Si, credo che partira' di qui molto presto.. ;-)
Tonna? Io invece per il cioccolato buono sono come uno squalo.. lo fiuto a chilometri di distanza.. ;-)

Artemide Diana ha detto...

:DDD

Dolce imperfetta ha detto...

L'ignoranza non paga mai...oggi meno di sempre.Per sua fortuna, lo sventurato non è capitato nella mia "cucina"! ;)