giovedì 30 aprile 2009

Quando la politica e' vocazione

Emanuele Filiberto di Savoia: "Se va bene in politica, ok. Altrimenti c'e' sempre la tv."
Insomma, uno che vive davvero la chiamata politica come una missione al servizio del paese.. "Franza o Spagna.. purche' se magna".

Ancora Filiberto: "Ho scelto l'Udc perche' in questo momento d'incertezza è bene stare coi moderati."

Traduzione: "Ho scelto l' Udc cosi' quando cambiero' partito sara' normale."

Spero che un discendente di quella dinastia di criminali e codardi che tradi' due volte l'Italia, nel '22 e nel '43, non sia mai eletto. Soprattutto con questi presupposti.







8 commenti:

SandalialSole ha detto...

cosa ne penso l'ho scritto da me. così come lo avrebbero detto alla sorbonne, eh. :)

Susanna ha detto...

Indietro Savoia!
gatta susanna

soul ha detto...

Ma non gli è bastato vincere ballando con le stelle? No, vuole apparire anche in "ballando con gli stallieri" (Mangano's style)...

Angelo del fango ha detto...

@ sandalialsole
adoro i tuoi francesismi.. ;-)

Angelo del fango ha detto...

@ gattasusanna
disobbedisco! :-)

Angelo del fango ha detto...

@ soul
no, vuole semplicemente vincere un biglietto per essere mantenuto a nostre spese come troppi, troppi, parlamentari, soprattutto europei.

Artemide Diana ha detto...

@Angelo:
Nel commentare la sua vittoria a "Ballando con le stelle", ebbi a scrivere allora (non molto tempo fa) un post ("Il Principe ballerino, Re per una notte") nel mio blog - tra l'altro - queste testuali parole:
"[...] Il suo è un escamotage per conquistare i suoi futuri sudditi prima di tutto attraverso il cuore? [...]"

Angelo del fango ha detto...

Tu guardi lontano.. e ci vedi bene direi.. ;-)