lunedì 8 giugno 2009

Non e' una vittoria ma..

Considerati i presupposti, si tratta quasi di una vittoria per la sinistra per queste elezioni europee.
Con tutta l'artiglieria di grosso calibro di cui disponeva papi, Tg1,Tg2,tutta mediaset con rete4 e italia1 in maniera imbarazzante, porta a porta del maggiordomo viscido vespa etc, etc. la tenuta del Pd ed il ribasso del Pdl sono un risultato che puo' essere soddisfacente. Soprattutto se si pensa al trauma delle dimissioni di Veltroni. Peccato per rifondazione comunista, sinistra e liberta' ed associati ma la divisione estrema in piccoli gruppuscoli (fra un po' ci scinderemo in protoni e neutroni e neutrini) non aiuta di certo a far incetta di voti.
Al sud vince l'astensione, ossia la rassegnazione ed il pensiero che e' inutile votare "tanto sono tutti uguali" mentre al nord vince l'egoismo e la paura su cui la lega ha fatto campagna.
Mi fa molto piacere che Luigi De Magistris (nome omen) e Sonia Alfano siano stati eletti, ma soprattutto mi colpisce il successo di Debora Serracchiani del Pd. In Friuli, non certo una regione rossa, ha preso piu' voti di papi, come ha detto lei stessa. I motivi? Le ha cantate chiare. Nessuna concessione al tartufismo ipocrita alla D'Alema, ha detto che i rutelli e le binetti non hanno futuro nel Pd. Parole chiare e nette. Prese di posizione ben definite ed idee chiare. E chi ha orecchie per intendere..



Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.



7 commenti:

Anonimo ha detto...

.....ma lo sei!!!.....o lo fai????

Anonimo ha detto...

dimmi......ma lo sei!!!.....o lo fai....?????

Angelo del fango ha detto...

Esprimi quello che hai da dire con educazione e chiarezza e ti sara' risposto.

Annamaria ha detto...

Già solo per essere anonimi meriterebbero solo indifferenza.
Un/a anonimo/a è trasparente.

Susanna ha detto...

Viva Debora! Lascia stare gli anonimi, flatus vocis...
gatta susanna

pattume ha detto...

il centrosinistra ha bisogno di tante persone come debora!

Moisimplement ha detto...

Il PD allo stato attuale delle cose non può cantare nessuna vittoria.
Andrebbe resettato, tutta la classe dirigente spazzata via, mandata letteralmente a casa.
Fuori i democristi e basta con un colpo al cerchio euno alla botte.
Faccia il partito di sinistra, laico, combatta le sue battaglie e dia forma ai contenuti del suo programma, invece di inverire e spreare energie solo per contrastare il pedopsiconano. Basta dargli tutta sta importanza, è un delinquente!
Che il PD faccia in modo di essere davvero il contenitore ideale ove far confluire tutti i vari partituncoli di sinistra, dove sia possibile trovare un identità comune pur rispettando le differenze, una unità di vedute e direzione... la sinistra si deve svecchiare, tornare ad avere un ruolo, deve essere progressista, guardare avanti pur mantenendo e onorando le proprie radici.
Così, non andremo da nessunissimissima parte!
Altro che cantar vittoria!
Massa di inebetiti che non sono altro!