sabato 11 luglio 2009

G8, liscio come l'acqua, inodore ed insapore.

Al G8 e' andato tutto liscio come l'acqua. Ma come l'acqua e' risultato anche inodore ed insapore, anche per la mancanza di risultati concreti surrogati da tanti "..emo": "vedremo, faremo, costruiremo, finanzieremo.. Etc.etc."

Parlare di vittoria di papi e' come dire che un pilota di formula 1 ha vinto facendo un giro andando al massimo a 80 km/h e senza avversari in pista.

Non e' successo nulla di negativo perche' papi girava col freno a mano tirato. Si e' imposto di azzerare battute, gag, barzellette ed i soliti ammiccamenti a sfondo sessuale e immagino che sforzo immane sia stato per lui.

Gli abitanti dell'Aquila e le loro case distrutte, sono stati usati come scudi umani contro le proteste organizzate evitando imbarazzanti momenti.

Poi bisogna sprecare una parola sui giornalisti che alle sue conferenze stampa si sono esibiti in una serie di domande cosi' da leccaculi da far sembrare bondi e fede due biechi comunisti d'opposizione.

Di buono c'e' che comunque, nolenti o volenti alla Giorgio Gaber, l'Italia non e' affondata sotto la guida di papi, il gaffeur impenitente.

Da notare l'allegra giravolta di papi che fino a novembre parlava di giorgino bush come del "piu' grande presidente di sempre degli Usa", ed ora dice altrettanto di Obama che sta smantellando ogni azione di bush dall'Iraq a Guantanamo. Viva la coerenza.

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.




3 commenti:

soul ha detto...

Come ha scritto Ostellino stamattina sul Corriere..."è la politca, bellezza!". Diciamo che preferisco altri giornalisti... ;-)

Angelo del fango ha detto...

Se ti riferisci all'articolo contro Di Pietro ed il suo attacco al lodo Alfano, credo che affittare pagine di giornali esteri si possa definire grottesco. Ma allora il lodo alfano come lo definiamo?

soul ha detto...

Sì, mi riferisco a quello che per di più si chiude con un pensiero di rara involuzione il cui succo è che Di Pietro sarebbe illiberale. Chi invece fa i lodi incostituzionali come lo definiamo?
E...io lo affitterei intero un giornale per gridare al mondo che la nostra democrazia è in pericolo, alla faccia di tutti quelli che sostengono che in questo modo si fa un vulnus al nome del nostro paese..."non guardare la pagliuzza nell'occhio dell'altro, ma la trave che hai nel tuo"... no? ;-)