mercoledì 22 luglio 2009

La crisi non esiste. Capriola, piroetta ed opla'! Vi salviamo noi dalla crisi.



L’Italia, che paese meraviglioso.
In quale altro paese si assisterebbe allo spettacolo dei governanti che discende direttamente dalla commedia dell’arte? In quale altra nazione avendo a disposizione solo un misero canovaccio, il governo si esibirebbe con questa maestria da maschera abituata a improvvisare, a cambiare tutto in corsa, a ribaltare quel che era vero ieri nel significato opposto? Solo qui, in Italia dove giustamente nacque la commedia dell’arte.
Fino a ieri per il governo la crisi non esisteva, e chi l’evocava era uno sporco disfattista e sabotatore. "La crisi non esiste! bisogna chiudere la bocca e non dare pubblicita' ai media catastrofisti!" papi dixit.
Oggi invece la maschera che interpreta il governo, fa una piroetta, un inchino e opla’! Ecco pronto un provvedimento urgente da far approvare alle camere. “Chi dice che il governo non fa nulla per la crisi?” Dice il guitto rivolto al popolo bue “Ecco pronto un decreto che salvera’ la nazione dalla catastrofe. E visto che rompete le palle, lo blindiamo con la fiducia, cosi’ facciamo prima.”
Non e’ meraviglioso vivere in questo paese in cui la politica e’ ogni giorno divertente ed imprevedibile come le piu’ grandi rappresentazioni dei maestri della commedia dell’arte? Arrivederci alla prossima capriola.


Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.



4 commenti:

soul ha detto...

No, non è per nulla divertente. Più che commedia dell'arte mi pare un pessimo bagaglino. Ma evidentemente la gente ride ancora...

SandalialSole ha detto...

ufffffffffffffffffff, la crisi non esiste. loro varano un decreto anticrisi solo per darci soddisfazione. sai come i bambini che vogliono il leccalecca? ecco tiè. e sta zitto, pure.

Angelo del fango ha detto...

@ soul
ma sei davvero una disfattista rompiscatole! ;-)

Angelo del fango ha detto...

@ sandalialsole
si, solo che il leccalecca e' all'olio di ricino. Con la fiducia sulla legge. Della serie il pallone e' mio e si gioca come dico io.